lunedì 12 gennaio 2015

Recensione: Black Ice di Becca Fitzpatrick

Hello My Little Readers! 
Sono stra-felice di dire che siamo 102 lettori ossessionati, nel mio angolino! Non mi sembra vero! **
Non appena avrò tempo organizzerò un giveaway per questo meraviglioso traguardo, promesso :)
Comunque, questa è la prima recensione dell'anno e sono felice di cominciare in bellezza.

Titolo: Black Ice
Autore: Becca Fitzpatrick
Casa Editrice: Piemme
Pagine: 353
Genere: Thriller
Prezzo Cartaceo (Rilegato): 16,90 €
Prezzo eBook: //
Pubblicazione: 7 ottobre 2014
                                                      Trama: Britt si è preparata per più di un anno a un trekking sul Teton Range. Quello a cui non era preparata, però, è scoprire che Calvin, il suo ex ragazzo e unico grande amore, si unirà a lei. Prima che Britt abbia tempo di esplorare i propri sentimenti, si scatena una terribile tormenta che la obbliga a rifugiarsi in una baita sperduta. Peccato che gli occupanti, entrambi giovani e molto affascinanti, siano anche due fuggitivi decisi a prenderla in ostaggio. Britt sa che la conoscenza dei sentieri e l'attrezzatura da trekking che ha con sé rappresentano la sua assicurazione sulla vita, e che deve solo resistere abbastanza a lungo perché Calvin la raggiunga, eppure... In una disperata corsa contro il tempo e il freddo, Britt scoprirà che sotto la neve si nascondono moltissimi segreti e che forse il suo rapitore, la cui gentilezza è decisamente seducente, non è quello che sembra.
 Per questo libro non avevo aspettative esageratamente alte perché avevo già letto Il bacio dell'angelo caduto, ovvero il primo volume della serie d'esordio della scrittrice, e non mi era piaciuto particolarmente. Sono felice di dire che invece mi ha sorpresa.


Il romanzo comincia con un prologo abbastanza crudo in cui una ragazza, Lauren, viene assassinata da un misterioso uomo con un cappello da cowboy, in una baita.
La vicenda comincia con Britt, la voce narrante, che si prepara per la tanto attesa vacanza sulle montagne nella baita dei genitori della sua migliore amica, Korbie (che io adoro chiamare Kirby). che prenderà parte all'escursione.
All'ultimo momento, si aggiunge alla vacanza Calvin, fratello maggiore di Korbie ed ex ragazzo della protagonista. Le due amiche si mettono in viaggio da sole e sono a metà tragitto, quando vengono colte alla sprovvista da una violenta tempesta di neve. Proseguire in macchina diventa pressoché impossibile così, decidono di scendere e di andare a cercare aiuto. Fortunatamente (o sfortunatamente?) riescono a raggiungere una baita abitata da due ragazzi, Sean e Mason. Peccato che i due affascinanti ragazzi nascondano un terribile segreto che le metterà non poco nei guai. 

All'inizio, come già detto prima, non ero convinta di leggere questo romanzo. C'erano molti pareri
contrastanti a riguardo e avevo paura di imbattermi in una delusione.
Black Ice si è però rivelata essere una lettura scorrevole, coinvolgente e appassionante. Non lo reputo il thriller dell'anno anzi, faccio fatica a scorgere tra le pagine le caratteristiche di questo genere, tra cui: ansia, tensione e colpi di scena.
I colpi di scena infatti, non sono sorprendenti. L'assassino si può indovinare comodamente intorno alle 100 pagine. Le ragioni per quello che fa -al contrario- si possono immaginare un po' meno agevolmente.

I personaggi mi sono piaciuti abbastanza. Britt mi faceva venire degli attacchi di nervi perché non reagiva. Scappa, combatti, fai qualcosa, cavolo! Non startene là ad aspettare che arrivi il principe azzurro a salvarti! La sua amica, Korbie, è fastidiosa come un lunedì. Le sue manie di essere migliore degli altri e la sua viziatagine ti fanno seriamente domandare cosa abbia nella testa questa ragazza e perché la protagonista la sopporti. Fosse per me l'avrei buttata giù da un burrone alla prima occasione.

Il finale è la parte che mi è piaciuta di meno: troppo veloce, frettolosa. Avrei preferito un epilogo con qualche riga in più e senza quell'ultimo dialogo della serie "è-super-scontato-ma-so-che-piacerà-lo-stesso-perché-nei-3000-libri-prima-di-questo-ha-venduto".

Consiglierei Black Ice alle persone fifone che vorrebbero leggere qualcosa, che sì, gli faccia venire qualche brivido lungo la schiena, ma che le faccia anche dormire la notte! Lo consiglierei a chi ha la fobia delle montagne e dei boschi perché... Sono sadica XD

4 stelline! Non 5 per la prevedibilità.

10 commenti:

  1. Una delle poche recensioni positive che ho letto! Però boh io sono ancora indecisa se leggerlo o meno U.U Per adesso lo sta leggendo mia mamma, vediamo che mi dice e se mi convince...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ne avevo lette di recensioni che stroncavano il libro però ho deciso di dargli una possibilità, a volte me ne pento ma altre, come questa, sono felice della scelta intrapresa :)
      Che fortuna che hai ad avere una madre che legge questo genere. Mia madre i miei libri non li leggerebbe nemmeno sotto tortura XD

      Elimina
  2. A me ha fatto morire dal ridere! Okay, lo so che non era proprio questo ciò che avrebbe dovuto fare, ma ho trovato alcune cose davvero troppo forzate, surreali, assurde! Durante il finale piangevo dalle risate :'D Poi vabbè.. personaggi davvero insopportabili, ma quella è un'altra storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noooooo! :( Okay, te lo concedo, Korbie è da pallottola in mezzo agli occhi però Mason non è così male :P
      Certo la tempesta di neve inaspettata è un po' surreale considerando le quantità di neve che è scesa però il meteo si sbaglia, no? Anche se dal sole alla neve ce n'è di differenza! :"D

      Elimina
  3. Quindi ti è piaciuto, e di questo me ne compiaccio...e tu sai il perché ;)

    RispondiElimina
  4. Veramente ho letto molte recensioni negative riguardo a questo libro, però sembra interessante ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, "interessante" è la parola giusta con cui descriverlo... :)

      Elimina
  5. Ho conosciuto Becca Fitzpatrick grazie alla saga di Patch e Nora, che ho amato tantissimo *-* E speravo che anche Black Ice potesse essere all'altezza ... Ma quando uscì leggendone qualche pagina non mi colpitì più di tanto... Oggi però grazie alla tua recensione mi hai fatto ricredere :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto mi facciano piacere le tue parole ^^ Spero molto che ti piaccia!

      Elimina

Sono sempre felicissima di leggere i vostri commenti, di sentire la vostra voce. Quindi, grazie mille a tutti quelli che spendono del tempo per scrivermi due righe, significa molto per me. Vi risponderò non appena possibile ❤